Home > Diagnostica per immagini > Risonanza Magnetica

Risonanza magnetica da 1,5 tesla

 

Elenco prestazioni:

  • risonanza magnetica nucleare del torace ( mediastino)
  • risonanza magnetica nucleare (rm) della colonna vertebrale
  • risonanza magnetica della colonna vertebrale con e senza contrasto
  • radiografia della trachea
  • risonanza magnetica nucleare muscoloscheletrica
  • risonanza magnetica nucleare del cervello e del tronco encefalico
  • risonanza magnetica nucleare dell’addome

 

Risonanza magnetica Siemens da 1.5 Tesla, 2 telecomandati, di cui uno digitale diretto e dinamico di ultima generazione. I referti, normalmente, vengono consegnati al paziente alla fine dell’esame.

Che cos’è RM?

RM significa Risonanza Magnetica. Essa permette di vedere molto chiaramente all’interno del corpo umano senza usare raggi X.
Le immagini prodotte dalla macchina servono ad ottenere una diagnosi, la più accurata possibile.

Come funziona?

La Risonanza Magnetica produce delle immagini dell’interno del corpo umano usando particolari onde a radiofrequenza, creando un momentaneo cambiamento magnetico.
Successivamente, mediante un potente computer, si può analizzare il segnale ricevuto dai vari tessuti.

Esiste qualche rischio?

Normalmente non ci sono rischi per i pazienti, purchè questi comunichino le seguenti informazioni al personale medico addetto:

  • Se sono portatori di pacemaker
  • Se hanno impianti metallici nel corpo, come protesi o altro
  • Se fanno un’attività a contatto con il ferro: saldatore, carrozziere o altro
  • Se sono stati feriti durante il servizio di leva
  • Se hanno le valvole artificiali nel cuore
  • Se sono portatori di spirale (I.U.D.)
  • Se hanno avuto interventi particolari per aneurismi o sono portatori di clips metalliche
  • Se hanno tatuaggi
  • Se aspettano un bambino
  • Se portano lenti a contatto

I corpi metallici nel corpo possono creare problemi, anche molto gravi, quando vengono immersi nel campo magnetico se dotati di caratteristiche ferromagnetiche.
Del tutto compatibili viceversa i materiali utilizzati nei dispositivi biomedici (esempio protesi in titanio eccetera). Quanto dura l’esame?

Il tempo medio di un esame varia da 10 a 35 minuti; durante questo tempo vengono prodotte centinaia di immagini del corpo.

Che cosa ci si deve aspettare durante l’esame?

L’esame di Risonanza Magnetica è estremamente semplice. Per prima cosa, il personale medico aiuterà il paziente a distendersi su un’apposita tavola imbottita.
Una volta pronto per l’esame, la tavola con sopra il paziente verrà inserita nel magnete. A questo punto il personale si sposterà nell’area di controllo, rimanendo in costante contatto (audio- visivo) con lui. Durante l’esame si udirà un suono ovattato e costante.

Cosa è possibile fare per ottenere il miglior risultato?

Qualsiasi sostanza metallica sulla persona può causare artefatti nelle immagini, riconoscibili come buchi neri, dovuti a distorsione del campo magnetico.
Per aiutare il dottore a fare una diagnosi la più corretta possibile,sarebbe necessario non utilizzare quanto segue:

  • Spray per capelli
  • Mascara
  • Apparecchi acustici
  • Qualsiasi protesi mobile (dentaria)
  • Gioielli
  • Occhiali
  • Lenti a contatto